A forza di voler essere furbi

Scriveva Pietro Verri già nel 1789 sugli italiani:

«Siamo immaturi e non ancora degni di vivere sotto il regno della virtù. A forza di voler essere furbi siamo … il rifiuto dell’Europa dopo esserne stati i Maestri.»

Pietro Verri fra i maggiori illuministi italiani, scriveva così in “Pensieri sulla Rivoluzione accaduta in Francia”. Già a quel tempo, nonostante l’unità di Italia fosse considerata solo un’utopia, era iniziato uno spirito unitario che vedeva nell’unificazione l’occasione di progresso e di emancipazione degli italiani. Però c’era la questione dell’immaturità e soprattutto del voler esser furbi degli italiani. Continua...